psr logo

Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020

4.3.2 - Invasi di accumulo ad uso irriguo in aree collinari


acquedotto

Obiettivo

Proteggere, migliorare e ripristinare le condizioni delle acque sotterranee, contribuire a garantire l'equilibrio tra estrazioni e rinnovo nonchè gestire in modo razionale la risorsa idrica.

Beneficiari

Consorzi di bonifica e irrigazione; consorzi irrigui.

Costi ammissibili

  • Lavori di costruzione, sistemazione e posa in opera, incluse le opere di ingegneria naturalistica;
  • opere accessorie (recinzioni, cancelli, ecc.);
  • acquisto di nuovi impianti, macchinari, attrezzature, acquisto e/o sviluppo di software per la gestione degli impianti; fornitura e posa in opera di sistemi sensoristici; spese generali.

Condizioni di ammissibilità

Consorzi di bonifica:

l'area di intervento deve ricadere nel perimetro del comprensorio di bonifica.

Consorzi irrigui:

l'area di intervento deve essere posseduta a titolo di proprietà.

Per entrambi:

  • il misuratore dei consumi di acqua relativo all'investimento dovrà essere installato o previsto da progetto;
  • se l'investimento riguarda corpi idrici superficiali e sotterranei ritenuti in condizioni non buone nel pertinente piano di gestione del bacino idrografico per motivi legati alla quantità d'acqua, l'investimento deve garantire una riduzione effettiva del consumo d'acqua, a livello dell'investimento, pari almeno al 50% del risparmio idrico potenziale reso possibile dall'investimento stesso;
  • se l'investimento produce un aumento netto della superficie irrigata che interessa una determinata area o un corpo superficiale è ammissibile solo a specifiche condizioni;
  • per la trasformazione, ammodernamento, completamento e miglioramento di un impianto di distribuzione irrigua esistente, l'investimento in base ad una valutazione ex ante deve offrire un risparmio idrico potenziale superiore al 10%;
  • progetto almeno di livello definitivo;
  • progetto incluso nel Piano triennale e programma annuale degli interventi dell'Ente, se pubblico;
  • parere favorevole di Valutazione di Impatto ambientale o Valutazione di Incidenza limitatamente ai casi previsti dalle norme vigenti. Non saranno ammessi investimenti relativi ad invasi/bacini nonché a reti di distribuzione ad uso plurimo (civile), la cui risorsa idrica proviene dalla falda, con capacità di accumulo inferiore a 70.000 metri cubi o superiore/uguali a 250.000 metri cubi e in aree dove l'irrigazione non è praticata a livello aziendale.

Tipo di sostegno

100% dell'investimento della spesa ammissibile.

Responsabile della Tipologia

Giuseppe Castaldi - giuseppe.castaldi@regione.campania.it

DRD n. 239 del 24.07.2018 (pdf 2.2 Mb)

Per facilitare la compilazione delle istanze, si rendono disponibili qui di seguito in formato word (compresso) gli allegati al bando

Dichiarazioni ed allegati (zip 8.2 Mb)

Scadenza 2 ottobre 2018 ore 16.00

Presentazione della Tipologia (pdf 2.0 Mb)

F.A.Q.

Vai alla Pagina delle FAQ (agg. 17.09.18)