Prodotti tradizionali

FAGIOLO DI VILLARICCA

Il fagiolo che prende il nome dal comune di Villaricca, in provincia di Napoli, è tondo e bianco, di piccole dimensioni e si coltiva in piccoli appezzamenti diffusi in tutto il territorio del Giuglianese. è detto anche "tondino", per la sua forma, o "quarantino", a causa del suo ciclo vegetativo di circa quaranta giorni. Le piante, secondo le tradizionali tecniche di coltura della specie, vengono "incannate", cioè fatte arrampicare su sostegni costruiti con canne; i suoi baccelli vengono raccolti ancora acerbi e vengono lasciati maturare al sole fino a seccarsi, per poi essere battuti per separare i legumi che vengono conservati in sacchetti di tela. Il fagiolo di Villaricca è molto digeribile, di facile cottura e di sapore molto intenso e si utilizza per preparare zuppe e minestre come per la tipica pasta e fagioli napoletana in alternativa ai fagioli freschi.

english flag The bean that takes his name from the town of Villaricca, in the province of Naples, if a round and white bean of small dimensions that is grown in small patches of land spread through the territory of Giugliano. It is also known as "tondino" for its shape or "quarantino", for its vegetative cycle of forty days. The plants, following traditional bean growing techniques, are called "incannate", that is they climb on structures built with canes; its pods are picked when still unripe and are left to ripen in the sun until they are dry, they are then beaten to separate the legumes that are kept in cloth bags. Villaricca bean is very digestible, easy to cook and with a very intense flavour, it is used to prepare soups like the typical Neapolitan pasta and beans as an alternative to fresh beans

FAGIOLO DI VILLARICCA