STRUFFOLI

Gli struffoli sono dolci immancabili in tutte le case campane durante il periodo natalizio e sono un piatto antichissimo. Furono portati a Napoli, verosimilmente, dai Greci al momento della fondazione di Partenope. Greca è, con ogni probabilità, l'origine del nome, da "strongulus" che vuol dire "arrotondato" e richiama alla loro forma: gli struffoli, infatti, altro non sono che delle "palline" fritte, ottenute da un impasto di uova e farina, e compattate dal miele e dalla guarnitura di canditi e confetti di zucchero. L'antichissima ricetta, tramandata di casa in casa vuole che l'impasto venga preparato con farina, uova, burro, latte, limone grattugiato, sale, vaniglia o vanillina e si lavori a lungo per poi essere tagliato in pezzetti piccoli che vengono modellati a forma di palline di circa un centimetro di diametro che vanno fritte in olio e poi miscelate al miele. Il composto va poi lavorato con le mani, adagiato su un vassoio e guarnito con pezzetti di frutta candita e confetti colorati.

english flag Struffoli are an ancient dish ever present on every Campania table during the Christmas holidays. The story tells that they were brought by the ancient Greeks when they founded Partenope, the ancient name of Naples. The name derives probably from the Greek "strongulus" which means "rounded" and recalls their shape: struffoli are small fried balls made of eggs, flour and are mad compact by the honey, candied fruit and sugar confetti. The ancient recipe was passed down from home to home and requires the dough to be made from flour, eggs, butter, milk, grated lemon, salt, vanilla or vanillina and kneaded for a long time. Then it's cut into small pieces that are rolled into little balls of 1 cm, which are fried in oil and mixed with honey. It's all handmade and served on a tray dressed with candied fruit and coloured confetti.

STRUFFOLI